Coronavirus: come comportarsi nella fase 2 ⇨

Monitoraggio

Con il termine monitoraggio vengono indicate tutte le tecniche ed i dispositivi utilizzati per verificare la presenza e la quantità di un determinato infestante.
Lo scopo è quello, in fase preventiva, di valutare la presenza e l’entità di una infestazione (o di una infezione) mentre in corso di intervento quella di verificare l’esito delle applicazioni.
Ogni classe di applicazioni è associata al relativo monitoraggio:

INFESTANTE TIPO DI MONITORAGGIO
InsettiTrappole ad attrattivo alimentare
Trappole a feromoni
Trappole specifiche speciali
RoditoriTrappole a cattura da vivo
Trappole sacrificali
Controllo elettronico
Microrganismi Acqua e AmbienteAnalisi chimiche e batteriologiche
acque
Analisi batteriologiche di superfici
Analisi batteriologiche dell’aria
AmiantoRicerca e dosaggio delle fibre di
amianto nell'aria

Le trappole a feromoni per il monitoraggio di insetti contengono microdosi di feromoni che sono i marcatori biologici usati dagli insetti per comunicare tra di loro.

Possono essere feromoni sessuali usati per attrarre il sesso opposto, feromoni di aggregazione per associarsi in gruppi più o meno numerosi, traccianti dei percorsi per indicare ai propri simili, ed a sé stessi per ritrovarli, i percorsi (a volte molto lunghi come nel caso delle formiche) ed altri ancora.

Si noti che ogni specie di insetto usa il proprio feromone per cui in uno stesso ambiente si possono monitorare diverse specie infestanti selezionandole ognuna con il proprio feromone.

Quelli impiegati nelle trappole sono ormoni sessuali.

Le trappole specifiche speciali sono dispositivi utilizzati per UNA specie ben definita e solo quella: alcuni esempi sono le trappole per cimici dei letti, per le vespe, ed altre ancora.

Il controllo elettronico per il monitoraggio dei roditori è una moderna tecnica che prevede l’utilizzo di sensori di movimento associati ad un circuito elettronico che conta i passaggi del roditore nell'unità di tempo. Sono interrogabili da remoto tramite GPS per cui dalla sede della azienda o da cellulare mediante apposite app è possibile monitorare la frequenza dei passaggi senza dover recarsi sul posto.

Per il monitoraggio dell’aria e per il monitoraggio delle fibre di amianto nell'aria si utilizzano apparecchiature che filtrano volumi noti e precisi di aria attraverso apposite membrane che vengono poi recuperate e portate in laboratorio per l’analisi.

I tempi approssimati per i monitoraggi sono indicati nella successiva tabella.

INFESTANTETEMPI INDICATIVI RICHIESTI PER IL MONITORAGGIO
Insetti10-25 gg
Roditori10-25 gg
Microrganismi Acqua e Ambiente1-2 ore + i tempi di analisi (5-15 gg)
Amianto8-12 ore + i tempi di analisi (5-6 gg)

UTILITA’ DEL MONITORAGGIO

Il monitoraggio, come accennato, ha lo scopo di valutare, in un ambiente o nell'acqua, presenze dannose di origine biologica o chimica sia in assenza di interventi, che durante o dopo lo svolgimento di un qualsiasi intervento di bonifica, per valutarne l’efficacia.

Deve quindi essere sempre eseguito per documentare la presenza o l’andamento di una infestazione o comunque di una contaminazione.

In alcune operazioni di bonifica da materiali contenenti amianto è obbligatoria per legge.

I costi del monitoraggio dipendono da diversi fattori tra i quali: superficie o volume dell’ambiente monitorare, specie o contaminante da monitorare.

Richiedi un preventivo per Monitoraggio

Hai un problema da infestazione?
Logo di Interlabor Srl
Proteggiamo e sanifichiamo il tuo ambiente.
Interlabor Srl
REA.GE: 394129